Crema corsaro al Provasi, cade ancora la Castellanzese

11

Castellanzese – Crema 0-1 (0-0)
Marcatori: 23′ st Ferretti

Castellanzese: Cincilla, Compagnoni, Perego, Alushaj, Chessa, Colombo, Ferrandino, Meregalli (32′ st Mandelli), Falzoni (13′ st Pisan), Piran, Melli. A disp. Asnaghi, Micheli, Sestito, Mazzola, Mei, Manfrè, Baldazzi. All. Cotta.
Crema 1908: Ziglioli, Bertelli, Stanzione, Erman, Ruffini, Cerri, Cocci, Bignami, Ferretti, Poledri (25′ st Mandelli), Rinaldini (40′ st Valenti). A disp. Pennesi, Viviani, Forni, Costabile, Meleqi, Bassoli, Ruscitto. All. Bellinzaghi.
Arbitro: Tagliente di Brindisi (Mascali di Paola e Celestino di Reggio Calabria).
Ammoniti:Chessa (Ca), Mandelli (Cr), Mandelli (Ca)

CASTELLANZA (VA) –  La Castellanzese incappa nella seconda sconfitta consecutiva, e crolla sul fondo della classifica. Al Crema basta la rete di Ferretti per portare a casa tre punti fondamentali in chiave salvezza.

A cominciare con il piede giusto è il Crema: la formazione di Bellinzaghi sembra avere ritmi decisamente più alti, mentre la Castellanzese sembra aver tirato il freno a mano. Al quarto d’ora si fanno vedere i neroverdi: bella la giocata di Ferrandino per Piran che piazza l’assist per Chessa, la conclusione viene deviata. È un altalena di emozioni: al 31′ Cincilla esce dai pali, Ferretti perde il tempo di tiro ed è bravo Compagnoni a chiuderlo. Al 38′ Chessa si mette in proprio, prova la giocata, ma Cerri in spaccata devia la sfera in angolo. Primo tempo scevro di vere e proprie occasioni e 0-0 all’intervallo.

Nella ripresa a partire forte è la Castellanzese: all’8′ Chessa fa venire i brividi a tutti con una bomba da fuori, Ziglioli con i pugni respinge in maniera provvidenziale. Al 16′ ancora Cincilla protagonista: Ferretti innesca Rinaldini, l’estremo difensore neroverde si rifugia in corner. Al 23′ il Crema si porta in vantaggio con Ferretti: una deviazione sfortunata non aiuta Cincilla nel murare. Al 40′ la traversa nega la gioia a Mandelli, che aveva recuperato la sfera soffiandola all’omonimo Mandelli.

11