Mandelli e Chessa non bastano, ma la festa salvezza è servita

11

Castellanzese – Caravaggio 2-3 (0-1)

Marcatori: 40′ Viola (Car), 21′ st Brioschi (Car), 33′ st Mandelli (Cas), 43′ st Maggioni Facchetti (Car), 47′ st Chessa (Car).

Castellanzese: Cincilla, Pisan, Perego, Alushaj, Chessa, Esposito, Colombo (10′ st Raso), Ferrandino, Praderio (10′ st Mei), Piran, Mandelli. A disp. Ferè, Nuzzo, Gazzetta, Falzoni, Travellini, Brusa, Acquistapace. All. Cotta

Caravaggio: Mazzoli, Aprile, Corno, Galdoune, Gritti, Viola, Fornari (42′ st Maggioni Facchetti), Lleshaj, Ibe (34′ st Gallo), Baggetta, Brioschi. A disp. Vitali, Traina, Cortinovis, Brusa, Sirianni, Lora, Bellaviti. All. Terletti.

Arbitro: Okret di Gradisca d’Isonzo (Spizuoco di Cagliari e Fadda di Carbonia)

Ammoniti: Aprile (Car), Brioschi (Car), Raso (Cas), Mandelli (Cas).

CASTELLANZESE (VA) –  La Castellanzese cade contro il Caravaggio, ma festeggia fra le mura amiche la salvezza, arrivata la scorsa giornata contro l’Arconatese.

Ritmi altissimi sin dall’inizio del match: dopo 3 minuti arriva la prima occasione ed è a tinte neroverdi, Mandelli prova il traversone ma nessuno dei compagni ci arriva. Due giri di orologio dopo Fornari tocca una traversa che ancora vibra. Al 7′ si infiamma Chessa: botta da fuori e deviazione provvidenziale di Mazzoli. Al quarto d’ora Colombo prova la botta sicura ma Mazzoli fa buona guardia in due tempi. Al 40′ trova il vantaggio il Caravaggio: Viola lasciato solo trova un gol pesantissimo per i bergamaschi.

Ritmi altissimi anche in avvio ripresa: al 6′ Chessa conquista una punizione, batte proprio il 7 e Mandelli insacca il pari; l’assistente segnala il fuorigioco ed è un nulla di fatto per i neroverdi. Al 14′ ancora Chessa insidioso da calcio piazzato, Mazzoli concede l’angolo. Doppia occasione per Ferrandino e grandi risposte da parte di Mazzoli, alla fine Alushaj toglie la vernice al palo. Al 21′ arriva anche il raddoppio bergamasco: Ibe lavora con il fisico e serve Brioschi che insacca. Al 33′ la Castellanzese la riapre con l’incornata vincente, 1-2. Appena entrato al 43′ Maggioni Facchetti trova il tris per il Caravaggio. Allo scadere Chessa accorcia ancora con un’incornata: ma non c’è più tempo, 2-3.

11