A tu per tu con… Edoardo Praderio

11

L’intervista al numero 17 neroverde

Edoardo Praderio dalla stagione 2019/20 indossa la maglia neroverde della Castellanzese. Quest’anno per il classe 2003 il “salto nei grandi”: dopo aver disputato la prima parte dell’annata nella Juniores Nazionale, è passato alla prima squadra.

PRIMA DI CASTELLANZA
Edoardo Praderio cresce calcisticamente fra i vivai di Varese e Bosto: come detto, dalla stagione 2019/20 indossa la maglia neroverde della Castellanzese (20 presenze e 1746 minuti in Under 17 e 14 apparizioni e 1260 minuti totali in Under 19). L’approdo di Edoardo Praderio in prima squadra non è stato assolutamente un caso: nella prima parte di stagione il 2003 ha indossato la fascia da capitano della Juniores Nazionale, totalizzando 990 minuti in 11 presenze.

LA STAGIONE 2021/22
“A Castellanza mi trovo benissimo – esordisce così Praderio – sono arrivato tre anni fa e ho fatto un bel percorso grazie ai mister che mi hanno sempre aiutato. Quest’anno ho trovato le condizioni giuste per fare il salto “fra i grandi”, e sono stato accolto da un gruppo fantastico a cui mi sono legato tanto”. Ma cosa cambia fra Juniores Nazionale e prima squadra? “Cambia tantissimo; negli allenamenti l’attenzione è doppia, poi sia prima che durante che dopo l’allenamento c’è più cura di ogni singolo dettaglio. Nel gruppo Chessa o Esposito – solo per citare i più esperti – possono darti tantissimo perché sono giocatori con grande esperienza e sono sempre pronti ad aiutarti a migliorare. È una fortuna allenarti e confrontarti con loro” Castellanzese nella prima parte di stagione non navigava in buonissime acque: “Dopo le vacanze di Natale siamo rientrati con uno spirito diverso, dimostrando di avere tanto carattere e di potercela giocare con chiunque. Siamo in grado di condurre partite, anche se commettiamo ancora qualche errore di troppo. Vogliamo concludere nel migliore dei modi la stagione e raggiungere la salvezza nel minor tempo possibile”.

L’EMOZIONE DELL’ESORDIO
Nella gara di ritorno con la Vis Nova Giussano (lo scorso 2 febbraio) è arrivato l’esordio per il giovane Edoardo Praderio, buttato nella mischia per 17 minuti con i neroverdi sotto di due reti (risultato finale 2-2); in merito alla prima apparizione in D, il 17 neroverde prosegue: “L’esordio è stata veramente una bella emozione: avevo un po’ di ansia perché eravamo sotto 2-0 e non mi aspettavo di entrare. Sono stato veramente contento perché in quella partita abbiamo raggiunto un buonissimo pareggio. Ma poi ho avuto modo di giocare un test match al Piola di Novara, e anche lì ho provato delle belle sensazioni”.

11

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE