Real Calepina bestia nera, Ferrandino non basta

11

Real Calepina – Castellanzese 2-1 (1-1)

Marcatori: 22′ Belotti (R), 35′ Ferrandino (C), 47′ st Paris (R).

Real Calepina: Gherardi, Vallisa, Valois, Giangaspero (17′ st Tirelli), Pozzoni D., Paris, Chiossi, Mehic (43′ st Losa), Raccagni, Belotti, N’Diaye (32′ st Pozzoni L). A disp. Manenti, Dellafiore, Hoxha, Peresin, Bacchin, Lozza. All. Capelli.

Castellanzese: Cincilla, Compagnoni, Pisan (9′ st Acquistapace), Perego (9′ st Raso), Alushaj, Chessa, Esposito, Colombo (24′ st Mandelli), Ferrandino (43′ st Nuzzo), Mazzola, Piran. A disp. Asnaghi, Gazzetta, Mei, Praderio, Brusa. All. Cotta.

Arbitro: Bonci di Pesaro (Della Mea di Udine e Storgato di Castelfranco)

Ammoniti: Valois (R), Chessa (C), Belotti (R), Colombo (C), Mehic (R), Mandelli (C), Acquistapace (C).

GRUMELLO DEL MONTE (BG) –  La Castellanzese toppa nello scontro diretto con la Real Calepina: al “Libico” di Grumello del Monte finisce 2-1. I neroverdi restano impelagati nella lotta salvezza e sprecano una ghiotta occasione.

Nei primi minuti di gioco è la Castellanzese a rimanere stabilmente dalle parti di Gherardi e al 5′ arriva la prima vera conclusione: Chessa spara però altissimo. Al 12′ si fa vedere la Real Calepina con la sassata da fuori di Belotti che però si spegne sul fondo. Al quarto d’ora Mehic piazza l’assist al bacio per Giangaspero, Cincilla si distende e mura la conclusione. Al 22′ arriva il vantaggio dei padroni di casa, calcio piazzato magistrale di Pozzoni e Belotti insacca l’1-0. Castellanzese che, dopo aver subito gol, fatica più del previsto, sia nella manovra che nel possesso; la reazione arriva alla mezz’ora Chessa prova la conclusione Gherardi con un colpo di reni mura. Al 35′ arriva il pareggio della Castellanzese: Chessa ispiratissimo serve Ferrandino che batte Gherardi, 1-1. Primo tempo che si conclude in parità.

L’inizio ripresa vede partire nuovamente meglio la Castellanzese e al 4′ Chessa va vicinissimo al raddoppio, il 7 neroverde soffia la sfera a Chiossi ma poi spara oltre la traversa. Un secondo tempo che fino alla mezz’ora risulta scevro di vere e proprie occasioni: proprio al 31′ Chessa si dimostra molto più che insidioso, la sfera si spegne a fil di palo. Con l’ingresso di Mandelli e Raso la Castellanzese sembra aver ritrovato creatività specie in mezzo al campo: sono tantissime le palle recuperate dai due neo entrati. Al 40′ Tirelli prova la conclusione morbida: facile preda per Cincilla. Al 47′ arriva la beffa e il raddoppio dei padroni di casa: Paris di testa insacca il 2-1.

I ragazzi di Corrado Cotta torneranno in campo domenica 24 aprile fra le mura amiche del Provasi: l’avversario sarà la Folgore Caratese.

Della prestazioni non posso dire nulla se togliamo le amnesie totali. Prepariamo la partita e poi regaliamo anche il primo gol senza nulla togliere alla Real Calepina. Facciamo veramente harakiri, per la prima volta sono veramente arrabbiato. Nel momento più cruciale della stagione non ci possiamo permettere queste cose. Ognuno adesso si deve prendere le proprie responsabilità, perché abbiamo regalato 6 punti alla Real Calepina con le stesse situazioni praticamente. Così andiamo giù a picco. Anche all’andata ero molto arrabbiato, ma a questo punto della stagione bisognava cambiare registro. La squadra per me è senza voto, indipendente dall’uomo che c’è nella zona perché nessuno si è mosso in entrambi i casi

Corrado Cotta
11