Mandelli in rovesciata regala un punto ai neroverdi

11

Crema – Castellanzese 1-1 (1-1)

Marcatori: 16′ Mandelli (Ca), 20′ Cerasani (Cr)

Crema: Ziglioli, Bia (17′ st Costabile), Cerri, Bignami (44′ st Bertelli), Ruffini, Solerio, Ceresani, Mandelli, Ferretti, Poledri, Bigotto. A disp. Pennesi, Baggi, Forni, Mapelli, Meleqi, Rinaldini, Cocci. All. Bellinzaghi.

Castellanzese: Cincilla, Compagnoni (10′ st Acquistapace), Pisan, Perego, Alushaj, Chessa, Esposito, Ferrandino (27′ st Raso), Mazzola, Piran, Mandelli (13′ st Colombo). A disp. Asnaghi, Micheli, Nuzzo, Gazzetta, Mei, Praderio. All. Cotta.

Arbitro: Nigro di Prato (Cufari di Torino e Cusumano di Collegno)

Ammoniti: Piran (Ca), Solerio (Cr), Acquistapace (Ca), Bigotto (Cr), Chessa (Ca).

Espulso: 46′ st Chessa (Ca)

CREMA (CR) –  La Castellanzese conquista un punto importante in quel di Crema. Mandelli con una rovesciata trova il vantaggio neroverde al quarto d’ora, dopo 4′ i bianconeri agguantano il pari

Passano solamente 90 secondi Mandelli recupera la sfera e trova Ferrandino che piazza l’assist per Chessa: conclusione che si spegne a fil di palo. Al 4′ stesso copione: Piran prova a finalizzare, tiro debole che si spegne sul fondo. Al 10′ si fa vedere il Crema con Bigotto che salta Alushaj, progressione bianconera ma nessun problema per Cincilla. Al 16′ arriva il vantaggio della Castellanzese: Piran salta l’uomo e regala l’assist a Mandelli che in rovesciata con il mancino firma l’1-0. Al 20′ il Crema pareggia subito i conti con Cerasani che raccoglie il gran cross di Ferretti: tanti gli errori neroverdi che portano al gol i padroni di casa. Crema che dopo aver trovato il pareggio sembra crederci di più e si porta dalle parti di Cincilla in diverse occasioni. Al 36′ Chessa aggancia la sfera in modo esemplare e serve Ferrandino: tiro a giro che si spegne di un nonnulla a lato. A due dalla fine buona triangolazione della Castellanzese, Piran prova il tap in passando sotto le gambe di Ruffini, ma la sfera finisce fra le braccia di Ziglioli. Nel minuto finale il Crema prova ad affondare il colpo con Ferretti: Cincilla e Mazzola salvano.

Passano solamente 28 secondi e Cincilla si immola sulla conclusione di Ferretti. Al 4′ si fa vedere la Castellanzese: Esposito serve Chessa, tiro potente che però termina sul fondo. Al quarto d’ora corner, Colombo con il tacco trova il palo. Un giro di orologio dopo Chessa trova Piran che cerca nuovamente il tap in, Ziglioli devia in angolo. A metà della ripresa ancora Cincilla miracoloso su Ferretti, e pochi istanti dopo è bravo Colombo a salvare i suoi e a spazzare. Al 31′ occasionissima per la formazione ospite: cross in area di Esposito, Colombo di testa spara alle stelle. Brividi al 37′: Raso intercetta e serve Colombo che si affida a Chessa, sfera che sfiora la traversa. Al 43′ Chessa viene atterrato in area di rigore, il direttore di gara lascia proseguire. Al 46′ l’arbitro estrae il secondo giallo: Chessa espulso. Al triplice fischio regge l’1-1.

I ragazzi di Corrado Cotta torneranno in campo domenica 10 aprile (ore 15): al Provasi arriva il Breno.

C’è grande rammarico perché il finale è stato rocambolesco. L’espulsione di Chessa è un peccato perché l’arbitro è andato in bambola e poteva succedere di tutto. Forse non siamo stati cinici così tanto e poi un errore ci ha castigato. Nella ripresa c’è stato il ritorno del Crema con Ferretti che faceva salire la squadra ma è comunque un buon punto. Il rammarico è proprio nel finale per come l’arbitro ha gestito le cose

Corrado Cotta
11