La Castellanzese cala il poker a Caravaggio

11

Caravaggio – Castellanzese 1-4 (1-4)

Marcatori: 3′ Chessa (Cas), 7′ Micheli (Cas), 10′ Mandelli (Cas), 14′ rig. Ibe (Car), 33′ Mazzola (Cas)

Caravaggio: Vitali, Traina (9′ st Corno), Cortinovis, Lleshaj (9′ st Regantini), Aprile, Viola (34′ st Gallo), Torri, Brioschi, Ibe, Lamesta, Fumagalli (38′ st Galdoune). A disp. Mazzoli, Brusa, Ferri, Sirianni, Baggetta. All. Longaretti.

Castellanzese: Cincilla, Compagnoni, Pisan, Perego, Micheli, Chessa (27′ st Piran), Colombo (36′ st Travellini), Ferrandino (42′ st Nuzzo), Mazzola, Mandelli (15′ st Melli), Raso. A disp. Asnaghi, Gazzetta, Praderio, Sestito, Brusa. All. Cotta.

Arbitro: Gregoris di Pescara (Giorgetti di Vasto e Mauriello di Bologna)

Ammoniti: Mazzola (Cas).

CARAVAGGIO (BG) –  La Castellanzese nella delicata sfida con il Caravaggio risponde presente 4 volte: Chessa, Micheli, Mandelli e Mazzola calano il poker ai bergamaschi.

3 minuti e MChessa porta in vantaggio i neroverdi: splendido l’assist di Colombo che serve il 7 neroverde che spiazza del tutto Vitali. 4 minuti dopo Micheli rincara la dose: punizione precisa di Ferrandino e il difensore della Castellanzese svetta più degli altri, spiazzando nuovamente il portiere bergamasco. Al 10′ Mandelli firma il tris neroverde, ancora splendido assist di Ferrandino. Al quarto d’ora il Caravaggio accorcia dagli 11 metri: Mandelli atterra Lamesta e non ci sono dubbi, calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Ibe che non sbaglia, 1-3. Al 33′ poker neroverde con Mazzola, ancora una volta l’assist è di Ferrandino.

Stessi 22 in campo, con ritmi che sembrano più bassi dopo un primo tempo giocato a velocità elevata. All’8′ Chessa prova il raddoppio, la conclusione però termina a lato della porta difesa da Vitali. A metà ripresa si fa vedere il Caravaggio con la conclusione potente da fuori area di Fumagalli, Cincilla respinge con i guantoni. Al triplice fischio è tripudio neroverde.

Se con l’Arconatese avessimo pareggiato avremmo detto altre cose, ma dopo la prestazione avevamo dell’amaro in bocca. Questa partita serviva anche per trovare un equilibrio per cominciare il girone di ritorno in un mondo diverso. Demeriti dell’avversario si, ma anche meriti della Castellanzese. Non ci siamo fermati e in 10 minuti abbiamo trovato il tris. Il fattore campo in queste categorie non conta, la squadra comunque è stata brava a trovare il poker dopo il rigore.

Corrado Cotta

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

11