Chessa e Corti non bastano. Vince la RG Ticino

CASTELLANZESE 2-4 RG TICINO

Marcatori: 2′ Chessa su rig, 12′ Colombo, 38′ Bugno, 43′ Riginelli; st: 5′ Sorrentino, 41′ Corti

Castellanzese: Cirenei, Marcone, Concina, Perego G, Ornaghi, Bertoletti, Chessa, Pedrocchi, Colombo, Fusi, Mecca. A disposizione: Brusco, Marchio, Giugno, Alushaj, Perego A, Molinari, Selle, Corti All: Mazzoleni

RG Ticino: Baglieri, Rossi, Sorrentino, Ogliari, Rosato, Bugno, Roveda, Riginelli, Colombo, Gibellini, Napoli. A disposizione: Rizzetto, Gottardi, Punzo, Mazzoni, Ierardi, Bellino, Moscardini All: Celestini

Arbitro: Saffioti

Spettatori: gara giocata a porte chiuse

CASTELLANZA – Non una bocciatura, semmai un punto di ripartenza per arrivare al meglio al primo impegno ufficiale. A due settimane dalla sfida con la Vergiatese, ecco la RG Ticino, formazione di Eccellenza piemontese che costringe la Castellanzese al 2-4. Risultato maturato in rimonta da parte dei granata dell’ex Stefano Gibellini che vanno sotto ma al 90′ la spuntano. Il caldo si fa sentire, di nuovo dopo aver concesso una tregua; il serbatoio della benzina va ancora riempito a dovere, il tempo c’è. 

La Castellanzese parte con la quinta ingranata e passa subito. Chessa si procura e trasforma un penalty al 2′ minuto. Il vantaggio dura solo dieci minuti, poi il break di Colombo che vale il pari. L’altro Colombo, il nostro, sfiora il nuovo vantaggio poco dopo, mentre a reggere la difesa neroverde ci sono gli interventi precisi di Concina. Fusi ancora una volta è uno dei più reattivi, mezzala o fascia, per lui non cambia: alla mezz’ora schizza verso la porta ma alza troppo la mira. La traiettoria giusta la azzecca Bugno con un sinistro a giro semplicemente irresistibile che si insacca all’incrocio. È il sorpasso dei granata. Mette il suo nome nell’elenco degli eurogol anche Riginelli che in girata mancina dal limite piazza il tris.

Inaugura la ripresa l’incornata di Sorrentino che anticipa tutti di testa e mette dentro il poker. I cambi dell’intervallo di Mister Mazzoleni hanno bisogno di tempo per assestarsi. Buona novità sulla sinistra è Alessandro Perego, al debutto con la maglia neroverde. Il match ha poco di amichevole: ritmi alti e agonismo intenso sul sintetico del Bellini. Entrano bene in partita anche Giugno e Selle che danno la giusta spinta sulla destra. I nostri ragazzi riprendono il filo lo fanno con Niccolò Corti, dinamico sul fronte destro dell’attacco, che supera il portiere al 41′ del secondo tempo. E poi ci riprova con un altro dei suoi guizzi che sorvola di poco la traversa. Non c’è più tempo, la vittoria va alla RG Ticino.

LA FOTOGALLERY DEL MATCH