Castellanzese con Chessa voli, battuta la Vis Nova

11

CASTELLANZESE-VIS NOVA 2-0 (1-0)

Marcatori: 42′ Chessa (C), 43′ st Chessa (C)

Castellanzese: Cincilla, Compagnoni, Alushaj, Micheli, Chessa (45′ st Manfrè), Colombo, Ferrandino (21′ st Braidich), Gazzetta (38′ st Mazzola), Piran, Mandelli (17′ st Perego), Baldan (28′ st Nicastri). A disposizione: Asnaghi, Perego, Braidich, Mazzola, Tramutoli, Nicastri, Manfrè, Cattaneo, Signorella. Allenatore: Ardito.

Legnano: Ferrara, Bartoli, Tranquillini (15′ st Meggiarin), Arrigoni, Dugnani, Frigerio, Ballabio (37′ st Redaelli), Proserpio, Fall, Cazzaniga (21′ st Orellana Cruz), Calmi (37′ st Valtulina). A disposizione: Foresti, Cioaza, Meggiarin, Molteni, Fossati, Redaelli, Orellana Cruz, Valtulina, Schingo. Allenatore: Caddeo.

Arbitro: Mirri di Savona (Merlino di Asti – Frunza di Novi Ligure)

Ammoniti: Ferrandino (C), Tranquillini (V), Chessa (C), Gazzetta (C),

CASTELLANZA (VA) – Dopo l’esordio sfortunato a Vimercate e il riscatto in Coppa Italia con il Legnano (successo per 3-2) la Castellanzese fra le mura amiche del “Provasi” si ripete grazie a un Super Mario Chessa che con un gol per tempo fissa il risultato sul definitivo 2-0.

A partire forte è la Castellanzese che si dimostra subito arcigna con Chessa: cross al bacio per Ferrandino, tiro centrale e nessun problema per l’estremo difensore avversario Ferrara. La risposta della Vis Nova non tarda ad arrivare, in due occasioni ci prova Fall, ma l’attaccante delle lucertole non riesce a inquadrare lo specchio della porta. A metà della prima frazione occasione per la Castellanzese, dopo un bello scambio fra Gazzetta e Piran ecco che il classe 2003 pennella per Colombo, Ferrara ci mette una pezza e spinge il pallone lontano dalla propria area. Al 37′ Chessa trova il gol del vantaggio, ma il direttore di gara annulla per fuorigioco. Passano esattamente 5 minuti e a sbloccarla è proprio lui, super Mario Chessa, 1-0.

Inizio ripresa scoppiettante per la Castellanzese, prima ci prova Ferrandino da punizione, poi ancora Chessa, ma si resta sull’1-0. Al 12′ occasionissima per Chessa che si libera in mezzo agli avversari, la sfera si spegne di un soffio a lato del secondo palo. Entrato da soli 4′ Braidich tenta subito di mordere l’avversario con un tiro potente, ma poco angolato. Dopo aver subito un tiro in porta (Valtulina, ma senza creare problemi a Cincilla), al 43′ ancora lui, il Mago Chessa segna il gol del definitivo 2-0.

11