Botta e risposta: 1-1 col San Giuliano

11

SAN GIULIANO CITY – CASTELLANZESE 1-1 (0-0)

Marcatori: 36′ st Agello (S), 38′ st Braidich (C)

Sangiuliano City (4-3-3): Balducci, Miscioscia (1′ st Mazzei), Dessou (1’st Ripamonti), Colonna, Serbouti (27′ st Brusa), Bruzzone (1′ st Pascali), Agello, Guerrini (1′ st D’Onofrio), Barzotti (1′ st Ferrario), Varano, Coliatti (1′ st Qeros). A disp. Bonadeo. All. Ciceri.

Castellanzese (3-5-2): Cincilla (22′ st Asnaghi), Pisan (1′ st Mandelli), Perego, Alushaj, Micheli, Colombo (1’st Piran), Ferrandino (13′ st Chessa), Braidich, Meregalli (22′ st Compagnoni), Gazzetta (22′ st Nicastri), Baldan (36′ st Manfrè). A disp. Sestito, Mazzola, Mei, Tramutoli, Cattaneo. All. Ardito.

Ammoniti: Serbouti (S), Baldan (C), Varano (S), Chessa (C)

NOVA MILANESE (MB) – Era il risultato che mancava. 1-1, primo pareggio estivo per i neroverdi. Parafrasando Mister Ardito, “era la partita giusta da fare”, il crash test necessario con avversari di categoria a una settimana e un giorno dal via alla Serie D 21-22. La Castellanzese è pronta.

Novanta minuti che offrono spunti a tutti. Su un fronte Varano impegna i riflessi di un ottimo Cincilla che questo pallone non lo vuole proprio far passare. Dall’altra parte è Thomas Gazzetta a mettersi in mostra con un altra discesa delle sue. Che meriterebbe un gol ma trova il guantoni di Balducci. Un brivido, per la verità, la retroguardia neroverde lo prova quando Varano stampa il tiro sul palo e Barzotti si fionda sulla ribattuta senza trovare il modo di spingerla dentro.

L’unica tegola di un sabato pomeriggio ancora bloccato arriva al minuto quarantatre, quando Pisan è costretto a uscire per infortunio.

La Castellanzese trova comunque la forza di reagire alla notizia e nella ripresa si rende di nuovo pericolosa. Con Meregalli che prova la soluzione dalla distanza, sporcata da una provvidenziale deviazione di Balducci. Che si supera due volte anche su Piran, chiudendo di nuovo la porta. La girandola dei cambi rimescola le carte e scardina i meccanismi del match.

Agello, uno dei pochi rimasti in campo, si presenta a tu per tu con Asnaghi, entrato al posto di Cincilla, e non sbaglia. È il gol che finalmente apre le danze al 36′ della ripresa, ma basteranno due giri di lancette ai nostri ragazzi per sistemare tutto.

Al 38′ del secondo tempo Chessa mette dentro il solito assist che Braidich trasforma in gol in acrobazia. La mezza rovesciata da terra del “panzer” neroverde vuol dire che il pre-stagione dei nostri ragazzi termina con 4 successi, 2 sconfitte e 1 pareggio. Appuntamento al 19 settembre, quando si comincia a fare sul serio.

Era la partita che serviva prima dell’inizio, era la partita giusta da fare. Abbiamo affrontato una squadra forte e allenata bene. Quando hai giocatori con qualità davanti però si trovano soluzioni anche senza alcuna spiegazione. Chessa per esempio sarà squalificato alla prima giornata ma abbiamo già la soluzione a portata di mano. Tra le tante partite che abbiamo fatto abbiamo potuto valutare situazioni diverse e dobbiamo essere pronti a domenica. Pisan? La nota negativa di questa partita perché era molto dolorante, ma speriamo che non sia nulla di grave. Piran ha doti importanti ed è un giocatore che sicuramente ci darà qualcosa in più. Come Mei che ha buone doti e soprattutto tanto carattere.

Andrea Ardito
11