Aspettando… Legnano-Castellanzese

11

Domenica 16 ottobre il derby con il Legnano

Dopo la sconfitta con la Fezzanese, domenica la Castellanzese affronterà il Legnano nel derby: una partita che di certo ha un profumo diverso rispetto a tutte le altre. I lilla attualmente sono a quota 8 punti – tre in meno dei neroverdi.

LA STORIA

Il Legnano venne fondato nel 1913, nel panorama internazionale vanta quasi un unicuum, ovvero il colore lilla. Una storia fatta di professionismo e anche di Serie A quella del Legnano, che accarezza la massima serie nel 1928/29 (quando c’era ancora la Divisione Nazionale), 1930/31, 1951/52, 1953/54. Dopo svariati anni fra B e C il Legnano nel 1974/75 trova la prima retrocessione in D, e i lilla si barcamenarono fra C e D per gli anni successivi.
Nel 2010, tuttavia, un ingente indebitamento portò i lilla al fallimento; la società originaria sparì e nella stagione 2010/11 nessun’altra compagine prese il suo posto. Il calcio a Legnano torna direttamente nel 2011/12, quando un nuovo sodalizio riesce a ripartire dalla Prima Categoria. Nel giro di due anni i lilla trovarono due promozioni fino ad arrivare in Eccellenza, e nel 2018/19 il Legnano riaccarezza la Serie D.
Nella passata stagione i lilla si classificano secondi nel girone B di Serie D arrivando fino alla finale playoff, persa contro la Casatese – lo scorso anno allenata da Achille Mazzoleni

L’AVVERSARIO

Il Legnano non ha mai nascosto gli obiettivi di quest’anno: vittoria del campionato e passaggio nei professionisti. Insomma questo potrebbe essere l’anno buono, ma il condizionale è d’obbligo: cambiamento dell’intero staff tecnico e del Ds e rivoluzione completa della rosa (della passata stagione solamente Alessandro Barbui è stato confermato). Il neo Ds Ferrara dalla Caronnese ha portato in lilla la coppia difensiva Cosentino-Arpino; dal sud sono arrivati l’attaccante Romano (dal Pineto) e il centrocampista Donnarumma (Nocerina). Per l’attacco ecco anche Banfi (ex Pro Patria) e Kone (e Folgore Caratese) e in mezzo al campo Vernocchi (ex Caronnese). Un inizio non entusiasmante per la formazione allenata da Palo: 4 sconfitte, 2 pareggi e due vittorie per i lilla.

I PRECEDENTI

Nella passata stagione sono stati tre i precedenti fra le due squadre: in Coppa Italia la gara aveva sorriso ai neroverdi, mentre in campionato al Mari era passato il Legnano per 2-0, mentre nel match di ritorno al Provasi il risultato era stato di 1-1.
Tornando indietro di due anni, ovvero alla stagione 2020/21, la sfida fra vicine di casa all’andata si era tinta di neroverde, mentre al ritorno si era verificato il primo pareggio fra le due compagini. Castellanzese che ha messo in saccoccia, quindi, ben 4 punti nei due scontri diretti: Al “Provasi” la gara terminò con uno straripante 5-2 in favore dei neroverdi, mentre al “Mari” al triplice fischio il risultato recitava 1-1. Se ci spostiamo alla stagione 2017/18, nel campionato di Eccellenza, la neopromossa Castellanzese frenò un Legnano lanciato verso la Serie D sul 3-2, ribaltando il risultato dell’andata al “Mari (3-0 in favore dei lilla). La stagione successiva, sempre nel campionato di Eccellenza, i nostri ragazzi sbancarono lo stadio “Giovanni Mari” per la prima prima volta (2-1 per i neroverdi), mentre a Castellanza, nel girone ritorno vinsero i lilla (3-0). Una sola gara disputata nella stagione 2019/20, questa volta in Serie D: 1-0 in favore della Castellanzese.