Aspettando… Castellanzese-Bra

11

Domenica 23 ottobre arriva il Bra

Dopo la sconfitta nel derby con il Legnano – terza gara in cui i neroverdi non hanno raccolto punti – la Castellanzese domenica 23 ottobre alle ore 15.00 allo stadio Provasi ospiterà il Bra.

LA STORIA

Il Bra venne fondato nel 1913 con il nome di US Braidese, adottando come colori il bianco e l’azzurro. Nel 1924 cambiò denominazione in SS Braidese. Nella stagione 1926-27 la Braidese vinse il campionato di III Divisione Piemontese e viene promossa in II Divisione. I piemontesi arrivarono fino in Prima Divisione ma rinunciarono a iscriversi al campionato dopo un solo anno di militanza. La squadra si iscrisse così in Seconda Divisione ma nel 1933 a campionato in corso si ritirò per poi sciogliersi. Il Bra venne rifondato nel 1937 e adottò come colori sociali il giallo e il rosso; successivamente riadottò come colori sociali il bianco e l’azzurro. Dal 1943 al 1945 la squadra sospese le attività a causa della guerra e ritornò attiva nel 1946, venendo ammessa in Serie C, ma retrocesse nel 1948; la squadra rimase ancora inattiva dal 1949 al 1951. Nel 1955 assunse la denominazione di Virtus Bra e riadottò come colori sociali il giallo e il rosso. Nel 1959 a campionato in corso la società si sciolse e l’anno seguente partecipò alla Seconda Categoria, dove rimase fino al 1965. La società dopo essere stata nuovamente inattiva si iscrisse in Terza Categoria. Quando militava in Seconda Categoria dopo la fusione con il Cinzano prese il nome di Bra Cinzano e poté quindi essere ripescato in Prima Divisione. Nel 1974 a seguito del fallimento del Cinzano riassume la denominazione Associazione Calcio Bra, venendo subito promosso in Promozione. Nella stagione 1980-1981 conquistò nuovamente la Promozione e dopo alcuni anni arrivò a disputare il campionato Interregionale. Sei anni più tardi retrocesse dal Campionato Nazionale Dilettanti e dopo sei stagioni di Eccellenza venne promosso in Serie D, dove rimase una sola stagione. Nel 2012 ritornò in Serie D vincendo il campionato d’Eccellenza e l’anno seguente si classificò al 1º posto nel girone A di Serie D, conquistando una storica promozione in Lega Pro Seconda Divisione. La stagione fu però molto difficile e il Bra si piazzò ultimo in campionato, ritornando dopo un anno di professionismo in Serie D: i giallorossi da allora mantengono saldamente la categoria.

L’AVVERSARIO

Il Bra dopo diversi anni ha scelto di cambiare la propria guida tecnica: da Daidola si è passati a Floris. La perdita di Marchisone e di Rossi, ma gli arrivi di Menabò, Cassata, Pautassi e Gyimah fanno capire anzitempo le ambizioni dei giallorossi. Certamente una squadra che ambirà ai playoff. Dopo il quarto posto della passata stagione i braidesi vorranno certamente ripetersi e raggiungere la post season. Attualmente i risultati sono assolutamente dalla parte dei giallorossi: 16 punti conquistati – 5 in più dei neroverdi – frutto delle 4 vittorie (Legnano, Pinerolo, Derthona e Pont Donnaz) dei 4 pareggi (Borgosesia, Sanremese, Asti, Chisola), mentre l’unica sconfitta è quella contro la Castanese.

I PRECEDENTI

I precedenti fra Castellanzese e Bra sono due e risalgono alla stagione 2020/21: nella gara di andata al Provasi i neroverdi avevano calato il tris ai giallorossi (3-1), mentre in quella di ritorno era stato poker per i giallorossi (4-0).