Pareggite, ma qualcosa è cambiato

Per i ragazzi di Palazzi la partita assume due volti: fino al 12′ del secondo tempo, dove Italia segna il goal del momentaneo vantaggio degli ospiti, poche idee chiare e scarsa incisività dei padroni di casa; da quel momento in poi, tutto cambia, si vede finalmente una reazione vera e concreta da parte della Castellanzese che obbliga gli avversari a giocare nella propria metà campo.

Colombo, Pedergnana, Tatani e Greco, spingono creando occasioni che portano i neroverdi al calcio di rigore su atterramento in area di Colombo; Milazzo calcia, ma l’estremo difensore para.Tutto da rifare.

La Castellanzese non demorde, insiste a spingere fino ad arrivare a 78′ quando Colombo, imbeccato da Milazzo, scaglia un bolide che s’insacca alle spalle del portiere avversario. Poco dopo neroverdi ancora con Colombo, ma questa volta il portiere avversario dice di no con un gran intervento.

L’ incontro si chiude sul risultato di parità e con due infortunati illustri, Lombardi ed Arrigoni, costretti a lasciare il campo prima del 90′ e con qualche dubbio circa gli eventuali rientri per le prossime tre partite che mancano alla chiusura del girone d’ andata.

Alberto Affetti commentando la gara, ha sottolineato la buona reazione dei suoi ragazzi dalla quale prendere spunto per le gare future .