Neroverdi Insaziabili

ALCIONE – CASTELLANZESE 0-3

Pedergnana 57′ (C), Rota 70’ (C), Greco 93’ (C)

ALCIONE (4-4-2)
Angeleri, Marinoni, De Simeis, Lo Perfido, Orlandi, Campolongo, Coppini (Confetti, 85’), Rossi (Italia, 60’), Soto (Oliveto, 80’), Pellegatta (Senesi, 73’), Pelli (Biagini, 50’). A disposizione: Carello, Razzari. All. Pizzi Fabio

CASTELLANZESE (4-3-3)
Pasiani, Tatani, Ghilardi, Rota (Porchera, 82’), Zingaro, Tamai, Arrigoni (Greco, 80’), Bigioni, Milazzo (Colombo, 75’), Pedergnana (Rondanini, 88’), Urso (Fiore, 71’). A disposizione: Heinzl, Battista. All. Palazzi Emiliano

Ammoniti: Orlandi (A)

Arbitro: Moretti (sez. Como)

Assistenti: Casati, Vitali (sez. Treviglio)

Spettatori: 100 circa

 

La Castellanzese espugna anche il campo dell’Alcione con l’ennesima prova di carattere, sostanza e tanta fame. I Neroverdi, resi ormai inarrestabili dalla confidenza presa con il gusto della vittoria, si mangiano gli avversari nella seconda frazione di gioco dopo un primo tempo equilibrato tra due squadre che di fatto sono già salve, pronte a ritrovarsi nel prossimo campionato d’Eccellenza.

Il risultato si sblocca al 57esimo grazie a Pedergnana, bravo a seguire gli sviluppi di un’azione tanto insistita quanto confusa che gli porta tra i piedi il pallone del vantaggio neroverde (piattone a botta sicura da distanza ravvicinata che fulmina l’incolpevole portiere, ndr). La partita si accende, l’Alcione prova a reagire subito, ma proprio nel momento di maggior intensità offensiva espressa dai padroni di casa sono gli ospiti a colpire nuovamente: Arrigoni avvia una ripartenza fulminea, Urso servito sulla corsa porta a spasso due avversari prima di servire al limite dell’area Rota, quest’ultimo si accentra e da vero bomber lascia partire una conclusione imparabile per l’estremo difensore avversario (70’). La terza candelina sulla torta la mette Greco a tempo scaduto: Alcione tutto sbilanciato in avanti a caccia del goal della bandiera, pallone riconquistato e servito in profondità proprio a Greco che corre verso la porta, salta il portiere e sigla il 3 a 0 conclusivo.

Palazzi si gode la nuova grande performance dei suoi giocatori, formidabili a non sottovalutare un match sulla carta tranquillo e ad onorare il campo con una concentrazione ed una voglia di vittoria impressionanti.
Quota 41 punti, sesta posizione in classifica raggiunta: niente affatto male per una Castellanzese neopromossa, che può dire in modo ancor più legittimo di aver trovato nell’Eccellenza il proprio habitat naturale.