Sito ufficiale

Sua Eccellenza Castellanzese

I Neroverdi domano la Besnatese con un goal di Arrigoni e si laureano campioni con 3 giornate di anticipo

È qui la festa ed è in Eccellenza la Castellanzese! La squadra di Emiliano Palazzi corona la sensazionale cavalcata nel girone A di Promozione e, centrando la 22esima vittoria in campionato, conquista lo storico passaggio di categoria di fronte agli occhi estasiati dei tifosi castellanzesi che hanno gremito gli spalti dello stadio Giovanni Provasi.

Dopo un primo tempo equilibrato, nel quale le squadre si studiano stando attente a non concedere nulla all’avversario, l’equilibrio salta al terzo minuto della ripresa: grande percussione centrale di Arrigoni che, chiesto e ottenuto il triangolo nello stretto con un compagno, si presenta a tu per tu con il portiere avversario siglando il goal vittoria con un tocco sotto implacabile.

La Castellanzese vince la partita e il campionato, strappando il biglietto d’accesso alla categoria superiore con ben 3 giornate d’anticipo (13 punti di vantaggio sulla Base 96, sconfitta sul campo dell’Uboldese, ndr). Il raggiungimento di questo traguardo rappresenta un momento indimenticabile nella prestigiosa storia della società castellanzese, come testimoniano le parole del presidente Alberto Affetti: «È un momento straordinario per tutti noi. Oggi la Castellanzese ha fatto la storia e tutto questo è il meritato risultato di un lavoro costante, programmato e portato avanti dalla società. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno dato il loro prezioso contributo per arrivare dove siamo». Anche mister Palazzi condivide la gioia incontenibile che caratterizza la trionfale giornata neroverde: «Per me è una doppia emozione, dato che questa non è solo la squadra che ho l’onore di allenare ma anche la squadra della mia città. I ragazzi si meritano i migliori complimenti da parte dei tifosi e della società: è dal 17 agosto scorso che lottano per coronare il sogno che oggi è diventato realtà. Se dovessi dare loro un voto, su una scala da 1 a 10, direi 100».

Castellanzese, sei in Eccellenza e sei nella storia!