Sito ufficiale

Castellanzese al tappeto

Il Maslianico espugna il Comunale

La Castellanzese doveva scendere in campo per tornare alla vittoria dopo la battuta d'arresto contro l'Alcione e invece quello che torna rispetto alla scorsa settimana è la sconfitta: un 3 a 0 al passivo, reso ancor più pesante dal fatto che stavolta il risultato è più che meritato, contro un Maslianico che nel secondo tempo è stato l'indiscusso padrone del campo. Una partita difficile, resa ancor più dura dalle numerose ed illustri assenze di tanti giocatori influenzati (i Neroverdi sono infatti costretti a schierare fin dal primo minuto due classe '97), che però i padroni di casa hanno la possibilità di mettere sul binario giusto dopo appena 5 minuti di gioco grazie al rigore conquistato da Carotenuto. Sul dischetto si presenta Ba: il momento in cui la conclusione dell'attaccante neroverde sbatte violentemente contro la traversa segna l'inizio di un pomeriggio da incubo per la squadra di Beppe Scandroglio. Ad un primo tempo privo di emozioni degne di nota fa seguito una ripresa dove gli ospiti mettono alle corde quasi ininterrottamente i castellanzesi, che non danno mai l'impressione di poter rientrare in partita: Capra apre le marcature con un facile tocco sotto porta dopo che Martini in scivolata disperata ha appena evitato un goal fatto (12'), Bridaroli trova il raddoppio con un potente calcio di punizione dal limite dell'area che fulmina l'incolpevole Borroni (34') e Vozzo chiude i conti allo scadere, mettendo in rete a porta vuota un comodo assist del compagno al termine di un contropiede che punisce la Castellanzese tutta sbilanciata in avanti (48'). Il campionato è ancora lungo, ma le sfide contro Busto 81 e Roncalli sanno già di "esami inappellabili" per una Castellanzese che ora non può più sbagliare se vuole provare realmente a concretizzare le sue legittime ambizioni.