Sito ufficiale

Bis neroverde

Secondo successo in campionato e terzo risultato utile consecutivo per la Castellanzese: Ghidoli e Milazzo stendono l'Union Villa Cassano

UNION VILLA CASSANO CASTELLANZESE 1-2
Ghidoli (C) 27’, Milazzo rig. (C) 41’, Ferrari (U) 61’

UNION CASSANO (4-4-2) Di Graci; Martini (21’ st Shala, 25’ st Comani), Della Volpe, Pacifico, Pisoni (12’ st Ferrari); Scaccabarozzi (41’ st Voltan), Puka, Augliera, Testori; La Iacona (34’ pt Ceci), Sidki.
A disposizione Rota, Brebbia. All. Antonelli.

CASTELLANZESE (4-4-1-1) Pasiani; Silvestri, Lombardi, Tamai, Ghilardi (45’ st Porchera); Greco, Fiore, Moretta (30’ st Tatani), Pedergnana (38’ Rondanini); Ghidoli (14’ st Arrigoni); Milazzo.
A disposizione Heinzl, Batista, Porchera, Colombo. All. Palazzi.

Arbitro Collier di Gallarate.

Ammoniti: Ghidoli (C), Pacifico (U), Augliera (U), Pedergnana (C).

Spettatori: 140 circa.

La Castellanzese è sulla strada giusta, una strada che nelle ultime 3 tappe l’ha portata alla conquista di ben 7 punti: dopo il pareggio casalingo contro il Verbano, la banda Palazzi ha espugnato prima il campo del Gaggiano e ora quello dell’Union Villa.

A Cassano la partita non regala emozioni per una ventina di minuti, ma i Neroverdi al 27esimo cambiano marcia e sbloccano il risultato: sugli sviluppi di un’azione corale Ghilardi si libera del diretto marcatore riuscendo a mettere al centro dell’area un cross rasoterra, sul quale Ghidoli arriva con puntualità insaccando il pallone con un piatto sinistro di prima intenzione.

I padroni di casa sono sorpresi dal repentino cambio di ritmo della gara e la Castellanzese ne approfitta: dopo un calcio d’angolo inefficace per gli avversari, Milazzo innesca il contropiede servendo in profondità un buon pallone a Silvestri, che viene atterrato appena entrato in area guadagnandosi un rigore. Sul dischetto si presenta Milazzo, che firma il 2 a 0 (la conclusione viene intercettata solo parzialmente dal portiere).

Nella ripresa gli ospiti sfiorano il tris, ma a segnare è l’Union Villa Cassano: il neo-entrato Ferrari riceve palla sulla trequarti e praticamente da fermo fa partire un destro a giro che non lascia scampo a Pasiani (61’). Nei minuti successivi il portiere neroverde ha modo di rifarsi con tre interventi miracolosi: il primo è un riflesso felino che lo porta ad andare a terra per neutralizzare un’involontaria deviazione ravvicinata di un compagno di squadra; il secondo è un intervento di puro istinto che devia sopra la traversa un colpo di testa a botta sicura di Ceci nell’area piccola; il terzo che blinda la vittoria finale è un’altra parata a negare il goal a Ceci, il quale si fa ipnotizzare dal numero 1 neroverde, bravo a chiudere lo specchio della porta senza andare a terra con troppa fretta.

Ecco la seconda vittoria consecutiva, ecco la Castellanzese che può fare strada in Eccellenza: arrembante, combattiva, pragmatica ed organizzata in ogni reparto. Neroverdi, to be continued!