Sito ufficiale

Stop neroverde

Il Fanfulla espugna il Giovanni Provasi di Castellanza: Greco illude i Neroverdi, poi gli ospiti ribaltano il risultato segnando 3 goal

CASTELLANZESE CAVENAGO FANFULLA 1-3
Greco (C) 35', Zingari (F) 36', Cospito (F) 88', Caselli (F) 93'

CASTELLANZESE (4-3-1-2) Pasiani, Silvestri, Arrigoni, Porchera, Lombardi, Tamai, Greco, Fiore, Colombo, Ghidoli, Pedergnana. A disposizione: Heinzl, Battista, Tatani, Moretta, Ghilardi, Milazzo, Rondanini. All. Palazzi

CAVENAGO FANFULLA (4-4-2) Ballerini, Nikolov, Colombi, Palmieri, Lallo, Patrini, Zingari, Brognoli, Farina, Battaglino, Ghizzoni. A disposizione: Cozzi, Mazzucchi, Oddone, Pirona, Cospito, Caselli. All. Ciceri

Arbitro Fabello di Trento

Spettatori: 130 circa

A Castellanza arriva il tris, ma non quello desiderato dal popolo neroverde: a vincere al Giovanni Provasi è il Cavenago Fanfulla, autore di una rimonta nei minuti finali della partita.

Nella parte conclusiva di un primo tempo equilibrato, dove la gara è fatta più dai padroni di casa, è proprio la Castellanzese ad andare in vantaggio con Greco (35’); gli ospiti reagiscono immediatamente e già nel minuto successivo, a causa di una disattenzione difensiva neroverde, si torna sul risultato di parità con la rete di Zingari al 36esimo.

Nella ripresa i Neroverdi non concretizzano le occasioni create e allo scadere sperimentano nuovamente quanto l’Eccellenza sia una categoria spietata, dove la minima disattenzione risulta fatale: al minuto 88 sugli sviluppi di un calcio d’angolo il Fanfulla con Cospito ribalta il match e lo chiude subito dopo con Caselli (93’).

A fine gara mister Palazzi non rimprovera nulla ai suoi ragazzi, autori di una prestazione sufficiente, intensa, ma non abbastanza incisiva. A questi livelli i risultati contano più che mai e questa volta l’obiettivo giornaliero non può dirsi centrato. Nella nuova categoria non si finisce mai di crescere e la Castellanzese non finirà certo di credere nelle proprie potenzialità a causa di questa battuta d’arresto casalinga.