Una Castellanzese supersonica affonda i Lilla

CASTELLANZESE – LEGNANO 3-2

p.t. 1′ Colombo (C), 12′ Colombo (C), 15′ Urso (C); s.t. 3′ Bianchi (L), 9′ rig. Romano (L).

CASTELLANZESE (4-3-3)
Heinzl; Tatani, Zingaro, Fiore, Ghilardi; Bigioni, Rota, Greco (39′ s.t. Porchera); Pedergnana (46′ s.t. Rondanini), Colombo (30′ s.t. Milazzo), Urso (33′ s.t. Arrigoni). A disposizione: Pasiani, Battista, Lombardi. Allenatore: Palazzi.

LEGNANO (4-3-3)
D’Ippolito; Scarcella (18′ s.t. Provasio), Bianchi, Mele, Azzolin; Crea, Bottone, Trenchev (28′ s.t. Borghi); Myrteza, Panigada (20′ p.t. Grasso), Romano. A disposizione: Anedda, Marcolini, De Angelis, Mavilla.
Allenatore: Tomasoni.

Ammoniti: Heinzl (C), Rota (C), Azzolin (L).

Arbitro: Limonta di Lecco 

Assistenti: Quinci di Lodi e Brioschi di Seregno

 

NOTE: Pomeriggio sereno, campo in buone condizioni.
Presenti sugli spalti circa 600 spettatori.
Calci d’angolo: 4-5. Recupero: 1’ p.t., 3’ s.t. Heinzl (C) para un calcio di rigore a Crea (L) al 28’ p.t.

Definito dal Presidente Alberto Affetti un derby storico per la Castellanzese, lo è diventato ancor più con la vittoria dei padroni di casa.

Una cornice di pubblico di tutto rispetto, un terreno di gioco da far morire d’invidia ad alcuni campi di serie A, la gara vede subito i neroverdi andare a bersaglio dopo poco meno di 60 secondi con Colombo che insacca dopo che la palla colpisce il palo su tiro d’Urso imbeccato magistralmente da Rota.

Al 12’, calcio di punizione da 20 metri della porta difesa da D’ Ippolito, calcia Colombo con un secco rasoterra che buca la barriera lilla (2 a 0). I Neroverdi sembrano non accontentarsi e dopo tre minuti vanno a segno ancora con Urso penetrato in area avversaria trafiggendo per la terza volta l’estremo difensore ospite. Il primo tempo si chiude con il risultato di 3 a 0 dopo che Heinzl al 28’ para un rigore a Crea.

La ripresa inizia bene per i Lilla che al 3’ accorciano con Bianchi e successivamente al 9’ Romano trasforma un penalty  riaccendendo le speranze per i legnanesi.

Il tempo scorre, il Legnano non riesce ad essere incisivo più di tanto e la Castellanzese amministra il vantaggio che si è ridotto ad una sola lunghezza.

Il Signor Limonta di Lecco, fischia la fine delle ostilità facendo tirare un sospiro di sollievo ai tifosi neroverdi accorsi in massa per sostenere la loro squadra in una partita storica.

Alberto Affetti , dopo l’incontro, visibilmente soddisfatto, ha precisato un concetto : “un plauso va alla squadra, una partita vinta contro una grande e blasonata squadra, ma il nostro campionato non finisce qui. Sabato con l’Accademia Gaggiano  dobbiamo scendere in campo con la stessa grinta di oggi, perché la matematica non ha ancora decretato la nostra permanenza in Eccellenza per il prossimo campionato”.