Castellanzese da applausi

SESTESE – CASTELLANZESE 0-2

Urso 21′ (C), rig. Milazzo 87’ (C)

SESTESE (4-4-2)
Boari, Bonizzoni (Del Vito, 76’), Lonardi, Nalesso (Ventola, 55’), Folcia, Mantegazza, Pranda, Rongari (Pozzi, 55’), Mehmetay (Corbani, 80’), Kate (De Gradi, 82’), Fioroni. A disposizione: Martignoni. All. Roncari Fiorenzo

CASTELLANZESE (4-3-3)
Caputo, Zingaro (Tatani, 65’), Arrigoni, Porchera, Lombardi (Fiore, 17’), Tamai, Rota, Bigioni, Colombo (Pedergnana, 46’), Greco (Rondanini, 74’), Urso (Milazzo, 70’). A disposizione: Pasiani, Battista. All. Palazzi Emiliano

Ammoniti: Porchera (C), Pranda (S), Mantegazza (S)

Arbitro: Maksym Frasynyak (sez. Gallarate)

Assistenti: Stefano Cossovich, Federico Mezzalira (sez. Varese)

Spettatori: 200 circa

Conquistando il nono risultato utile consecutivo con un ruolino di marcia nel girone di ritorno da (virtuale) terza forza del campionato, la Castellanzese sale a quota 47 punti in classifica e mette la freccia sul Legnano, avanti appena di 2 lunghezze e impegnato nell’ultima gara stagionale sul campo del Busto 81.

I ragazzi di Palazzi si dimostrano più forti anche del primo caldo e del rischio di appagamento motivazionale domando una buona Sestese con un goal per tempo: al 21esimo della prima frazione di gioco Urso sblocca il risultato con un appoggio in rete a distanza ravvicinata capitalizzando al meglio l’assist di Colombo, autore di una pregevole serpentina palla al piede sulla destra dell’area di rigore; nella ripresa Milazzo arriva in anticipo su un pallone messo in area da Rondanini (grande azione dell’attaccante neroverde che in velocità brucia due avversari e riesce a mettere un buon cross per il compagno, ndr), viene atterrato da un avversario e trasforma il calcio di rigore a lui conseguentemente assegnato (87’).
Da segnalare delle buone azioni corali dei Neroverdi, che ormai giocano a memoria funzionando come un perfetto ed oliato meccanismo, e un paio di conclusioni dalla distanza della Sestese in un match piuttosto avaro di emozioni.

I padroni di casa salutano il loro pubblico festeggiando una salvezza già acquisita da alcune settimane; la Castellanzese si prepara invece alla sfida con il Fenegrò (ancora legittimato a sperare in un posto nei play off e quindi avversario molto impegnativo, ndr) della prossima settimana con tutta la volontà di mettere il punto esclamativo su un cammino da applausi nel girone di ritorno, fatto di crescita, maturità, concretezza e qualità di prestazione.

I Neroverdi mettono la freccia sui rivali legnanesi; i tifosi castellanzesi mettano in riscaldamento le mani per essere pronti ad applaudire dal primo all’ultimo minuto una squadra che nella prima storica apparizione in Eccellenza si è guadagnata la massima considerazione da parte di tutti e si è resa protagonista di una cavalcata da record portando più in alto che mai i colori di un’intera città.
Aspettiamo voi ed i vostri applausi tra 7 giorni a casa nostra, il Giovanni Provasi.