Castellanzese da accademia

I Neroverdi non si fermano più: 3 schiaffi all’Accademia Gaggiano e quota 38 punti raggiunta, la salvezza è in cassaforte. In goal Lombardi, Urso e Greco.

CASTELLANZESE (4-3-3) Heinzl, Tatani, Lombardi (Greco, 46’), Fiore, Zingaro, Ghilardi, Rota, Bigioni, Colombo (Milazzo, 76’), Pedergnana (Porchera, 82’), Urso (Arrigoni, 85’). A disposizione: Pasiani, Tamai, Rondanini. All. Palazzi

ACCADEMIA GAGGIANO (4-4-2) Amadori, Spadaccino, Maisto (Bertocchi, 84’), Cozzi (Ventura, 46’), Allegretti, Mura, Checchi, Lipari (Conti, 70’), Principe, Rebuscini, Nappi. A disposizione: Moro, Abbate, Casiraghi. All. Iannotti

Ammoniti: Tatani (C), Spadaccino (G), Lipari (G), Ghilardi (C), Milazzo (C)

Arbitro: Casali (sez. Crema)
Assistenti: Peschiera, El Khalfaqui (sez. Seregno e Bergamo)
Spettatori: 100 circa

La Castellanzese ormai sa solo vincere e convincere. Con l’ennesima prova fatta di concretezza e concentrazione i ragazzi di mister Palazzi si avvicinano ancora di più alla salvezza (ormai si attende solo la conferma della matematica) raggiungendo quota 38 punti in classifica.

L’Accademia Gaggiano si gioca le sue carte, ma la vera accademia calcistica è quella fatta dai Neroverdi che non perdono mai il controllo del gioco e della partita, anche quando l’avversario tenta il tutto per tutto per pareggiare.

Il match si sblocca al minuto 14: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Lombardi trova la zampata vincente da attaccante d’area di rigore anticipando tutti sul primo palo. Il primo tempo non riserva ulteriori emozioni, anche a causa di una pioggia monsonica che non dà tregua ai giocatori sul campo del Giovanni Provasi.

Nella ripresa partono meglio gli ospiti che mostrano un buon giro palla, ma il risultato cambia nuovamente per merito della Castellanzese: il solito Urso si fa trovare smarcato da un passaggio in profondità, prende velocità verso la porta con la consueta andatura bruciante e supera il portiere in uscita con un tiro in corsa (54’). I Neroverdi continuano così a dimostrarsi dei killer infallibili nei primi minuti di ogni frazione di gioco.
La partita si accende quando il Gaggiano trova a sorpresa il goal della speranza con Principe, bravo a saltare più in alto di tutti e a tramutare in goal un preciso cross dalla trequarti (78’). Gli ospiti ci credono e mettono paura ai castellanzesi colpendo un palo con Bertocchi. La Castellanzese non perde la calma e risponde nel modo migliore possibile al campanello d’allarme: in occasione di un tiro dalla bandierina Greco, colpevolmente lasciato solo dalla difesa avversaria a centro area, segna il goal che chiude i conti con un colpo di testa in tuffo.

Tanti complimenti ai Neroverdi, che vedono il traguardo della permanenza in Eccellenza a pochi passi. L’entusiasmo creato da questo gruppo compatto e competitivo raggiunge anche i vertici della società, dato che un soddisfatto Alberto Affetti ha dato alla squadra un ulteriore obiettivo: quota 50 punti entro la fine del campionato.

Castellanzese, sei più bella ad ogni partita che passa e purtroppo di partite ne mancano poche!