Castellanzese al Palo

VERBANO CALCIO – CASTELLANZESE 1-0

Oldrini 8′ (V)

VERBANO CALCIO (4-3-3) Spadavecchia, Micheli, Gecchele, La Marca, Bratto, Scurati, Oldrini (Dal Santo, 82’), Malvestio, Licciardello (Giardino, 65’), Verde, Amelotti. A disposizione: Perna, Casalinuovo, Giardino (Sorrentino, 89’), Monteverdi, Caliman. All. Celestini Costanzo

CASTELLANZESE (4-3-3) Pasiani, Battista, Lombardi, Fiore, Zingaro, Ghilardi, Rota (Rondanini, 80’), Bigioni, Colombo, Milazzo (Urso, 55’), Greco. A disposizione: Heinzl, Tamai, Porchera, Tatani, Zappulli. All. Palazzi Emiliano

Ammoniti: Battista (C), Amelotti (V), Greco (C), La Marca (V), Zingaro (C), Scurati (V), Colombo (C), Bratto (V)

Espulsi: Amelotti (V), Scurati (V)

Arbitro: Casali Lorenzo (sez. Crema)

Assistenti: Annoni Cristiano, Giordano Alessio (sez. Como e Seregno)

Spettatori: 300 circa

La Castellanzese torna dal campo del Verbano con una sconfitta di misura, ma soprattutto con la soddisfazione di aver dato non poche preoccupazioni alla prima della classe.

La partita comincia subito in salita per la banda Palazzi a causa del vantaggio immediato dei padroni di casa firmato da Oldrini, bravo ad arrivare per primo di testa su un pallone rimesso in area sugli sviluppi di un calcio d’angolo (8’). Tra il 20esimo e il 22esimo il Verbano va vicino al raddoppio: prima Battista è costretto a giocarsi l’ammonizione per fermare un attaccante avversario lanciato a rete (intervento non considerato da ultimo uomo data la vicinanza di un altro difensore neroverde, ndr), poi Licciardello di testa grazia Pasiani non indirizzando bene un colpo di testa da distanza ravvicinata.

I Neroverdi tengono botta senza concedere troppi spazi e reggono l’urto di una squadra molto fisica fino alla ripresa, nella quale il copione della gara cambia: gli ospiti fanno la gara gestendo con maggior incisività il possesso palla e i padroni di casa cominciano a dare segni di stanchezza visto il ritmo elevato tenuto nella prima frazione di gioco. Nel corso del secondo tempo non ci sono occasioni da goal nitide, ma la tensione cresce: in una ventina di minuti il Verbano si ritrova in 9 uomini per le espulsioni (entrambe per somma di ammonizioni) di Amelotti e Scurati. A causa del fallo di quest’ultimo ai danni di Colombo, pronto a mettere in porta il pallone del pareggio, viene assegnato un calcio di rigore agli ospiti: dal dischetto va Urso, la cui conclusione forte e angolata sbatte però sul palo opposto rispetto al tuffo del portiere (83’). Si resta così sull’1 a 0, nonostante un’altra chance di Colombo pochi secondi dopo (stacco nell’area piccola, colpo di testa ben calibrato, palla che sfiora il palo).

La Castellanzese torna a casa sconfitta, ma ancor più convinta di aver definitivamente trovato la propria essenza di squadra: agguerrita, unita e mai doma. Essenza che dovrà subito tornare a tradursi in risultato sul campo nello scontro diretto con l’Union Villa Cassano tra una settimana.
Tutti convocati al Giovanni Provasi: tutti agguerriti, uniti, mai domi…e vincenti!